Alessandro Di Battista

DiBattista

IL M5S SARONNO IERI IN UNA PIAZZA GREMITA A VARESE AD APPLAUDIRE ALESSANDRO DI BATTISTA.

Ieri 17 febbraio in p.zza Podestà a Varese Alessandro Di Battista è stato accolto da una folla di attivisti e simpatizzanti del M5S. La piazza era gremita e alle spalle del palco, proprio sotto la sede della Lega Nord, si è vista sventolare una grande bandiera leghista, probabilmente in segno di protesta, ma che paradossalmente si è trovata ad assistere all’ennesimo trionfo di una forza politica che riesce a radunare migliaia di persone al grido di “Onestà”. Alessandro Di Battista era accompagnato dal parlamentare varesino Cosimo Petraroli, il bresciano Ferdinando Alberti, il bolognese Matteo Dall’Osso e la deputata di Reggio Emilia Maria Edera Spadoni. Prima di prendere la parola alle 20.30, per un comizio durato più di mezz’ora, il nostro deputato Dibba ha voluto lasciare spazio ad un intervento di Gianluigi Paragone, rappresentante di quella parte di giornalisti che “non devono mai smettere di parlare” come ha detto lo stesso Di Battista.Sono stati toccati punti importanti sulle problematiche nazionali e locali. Si è parlato del problema degli ospedali della provincia, sottoposti a tagli dei finanziamenti e a rischio chiusura reparti, salvo poi veder nascere la presenza di nuove cliniche private. Nel suo discorso Di Battista ha sottolineato la pericolosità del capitalismo finanziario, “che ha infiltrato i suoi uomini nella politica”, ha ricordato i 20 milioni di euro dei tagli agli stipendi dei parlamentari a favore delle medie e piccole imprese, e ha voluto ribadire che non è per cercare voti la ragione che lo porta nelle piazze, bensì la necessità di fare sana informazione e dare modo a migliaia di persone di riunirsi e condividere un progetto comune.

 

I commenti sono chiusi.