SARONNO – “Il nostro concetto di libertà di pensiero è ben lontano da beghe elettorali e conflitti ideologici, pertanto: onore ai “perdenti” che, paradossalmente ringraziamo per averci dato la possibilità di combattere la nostra ennesima battaglia in difesa della Democrazia, traghettando in porto trionfalmente, con tanto lavoro e tantissimo impegno, i valori determinanti che il M5S difende da sempre, cosa che riteniamo gli vada giustamente riconosciuta”.

Inizia così la nota inviata dal Movimento 5 stelle Saronno in merito al referendum di domenica 4 dicembre.

“Non parliamo di vittoria, anche se abbiamo assistito già da questa notte al solito assalto al carro “vittorioso” da parte di alcune forze politiche, ognuna delle quali arrogandosi il merito di questo risultato, mentre silenziosamente i portavoce del M5S (notoriamente protagonisti incontrastabili di questa campagna referendaria) hanno atteso la chiusura dei lavori ai seggi per la loro conferenza stampa. Ci teniamo molto a ribadire un concetto importante, non ha vinto alcun schieramento politico, ha vinto l’affermazione della sovranità popolare! Ha vinto il popolo che vuole essere attore e regista delle sorti del proprio Paese. Abbiamo difeso la nostra Costituzione da chi voleva farne uno strumento di potere oligarchico al servizio dei poteri forti. La nostra Carta ha certamente bisogno di essere ritoccata ma non stravolta, riteniamo piuttosto che sia giunto il momento di applicarla seriamente.

Il M5S Saronno ha lavorato molto in questi ultimi mesi, cercando di dare ai cittadini massima informazione, spiegando le ragioni della riforma democraticamente. Vogliamo dire a tutti i nostri elettori e non, che continueremo a lavorare in modo ancora più impegnativo e determinato, e per questo è già attivo il nostro sito web : saronno5stelle.it, e una mail aperta a tutti i cittadini al seguente indirizzo: filodiretto@saronno5stelle.it.

In questo modo vogliamo dare a tutti la possibilità d’informarsi e interagire con noi tramite la mail. I cittadini potranno scriverci denunciando eventuali disservizi, manifestando i loro disagi o problematiche, sarà un modo per tenere aperto un contatto con la cittadinanza di cui vogliamo farci portavoce presso le istituzioni.
Il nostro ringraziamento a quanti già ci seguono e ci scrivono”.