Il 25 ottobre tutti a Roma per manifestare al Senato contro la legge elettorale incostituzionale che la vecchia politica ha architettato per mettere fuori gioco il M5S! Difendiamo la democrazia !

Il 25 ottobre tutti a Roma per manifestare al Senato contro la legge elettorale incostituzionale che la vecchia politica ha architettato per mettere fuori gioco il M5S! Difendiamo la democrazia!

Pubblicato da Gianmarco Corbetta Portavoce MoVimento 5 Stelle Lombardia su Giovedì 19 ottobre 2017


IL REFERENDUM DELLA LOMBARDIA SPIEGATO DAL COSTITUZIONALISTA
VALERIO ONIDA.

IL REFERENDUM DELLA LOMBARDIA SPIEGATO DAL COSTITUZIONALISTA VALERIO ONIDA.

Se volete informarvi seriamente sul #Referendum del 22 ottobre guardate questo video.

Qualche giorno abbiamo incontrato il Prof. Valerio Onida, avvocato, esperto costituzionalista e Presidente Emerito della Corte Costituzionale, e gli abbiamo chiesto di spiegare quali effetti reali avrà questa consultazione, viste anche le continue strumentalizzazioni messe in atto dalla Lega Nord, anzi, chiamiamole pure balle!

Addirittura Salvini è andato in televisione a dichiarare che con il Sì al referendum i lombardi avranno una bolletta della luce più bassa! Senza parlare del solito richiamo al Residuo Fiscale che non c’entra niente!

Noi non vogliamo partecipare al gioco delle Lega Nord che rischia di disincentivare i lombardi ad andare a votare, perdendo l’occasione di fare del bene alla nostra Regione.

Per questo ci siamo rivolti a un professionista della costituzione super partes, che ci ha dato un parere obiettivo e non politico.

Questa è l’informazione che tutti i media dovrebbero veicolare, per permettere ai cittadini di scegliere in totale libertà, ma a quanto pare gli unici a volerlo siamo noi del M5S.

Vi chiedo condividere questo video con tutte le persone scettiche o deluse. Il bene della Lombardia passa anche da una corretta informazione. Grazie mille!

Pubblicato da Stefano Buffagni su Giovedì 12 ottobre 2017

A POCHI GIORNI DAL VOTO PER IL REFERENDUM DI “NON AUTONOMIA” DELLA REGIONE LOMBARDIA .

In diretta da Agrate Brianza per svelare le balle di Maroni sul referendum per l’autonomia della Lombardia e per spiegare le vere ragioni del SI!

Pubblicato da Gianmarco Corbetta Portavoce MoVimento 5 Stelle Lombardia su Mercoledì 18 ottobre 2017

COMUNICATO STAMPA DEL MOVIMENTO 5 STELLE SARONNESE

.


IL GRANDE BLUFF DELLA LEGA.

Il paese Italia ha un grosso problema.

La libertà di pensiero dei cittadini.

IL GRANDE BLUFF DELLA LEGA

Ci rivolgiamo principalmente ai cittadini Saronnesi che hanno votato la Lega, senza però…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Saronno su Domenica 15 ottobre 2017


“LA PIAZZA VUOTA DAVANTI MONTECITORIO” E’ LA BALLA PIU’ STUPIDA CHE POTEVANO TIRARE FUORI.

“LA PIAZZA VUOTA DAVANTI MONTECITORIO” E’ LA BALLA PIU’ STUPIDA CHE POTEVANO TIRARE FUORI.
I social inondati da…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Saronno su Venerdì 13 ottobre 2017



E’ UN MOMENTO DRAMMATICO PER LA DEMOCRAZIA !

LEGGE ELETTORALE: L’ APPELLO DEL PRESIDENTE

Ferdinando Imposimato


CHI NON SI INDIGNA DI FRONTE A TUTTO QUESTO E’ COMPLICE !

 

Domani tutti a Roma!

Pubblicato da Alessandro Di Battista su Martedì 10 ottobre 2017

Questi sono i fatti. Chi non si indigna, chi non si informa, chi “tifa” il proprio partito politico, chi dice “tanto sono tutti uguali” è complice!
1. Nel 2005 il centro-destra fa una legge elettorale. E’ una porcata così grande che viene definita “porcellum”.
2. Il “porcellum” viene dichiarato incostituzionale nel 2014 con sentenza numero 1 da parte della Corte Costituzionale. E già questa è una vergogna perchè questa legge viene giudicata illegale 9 anni dopo la sua approvazione e dopo che è servita per eleggere il Parlamento nel 2006, nel 2008 e nel 2013.
3. Sergio Mattarella nel 2014 era giudice della Corte Costituzionale ed è stato uno dei giudici che ha bocciato il “porcellum”.
4. Con la bocciatura del “porcellum” l’Italia si trova senza legge elettorale ma ci pensa Renzi che tira fuori un’altra legge e la chiama “Italicum”.
5. Il M5S appena letta la nuova legge sostiene immediatamente la sua incostituzionalità ma i partiti in Parlamento non ci ascoltano. Il relatore dell’Italicum era Emanuele Fiano il quale, più volte, dice che la legge è OK e perfettamente costituzionale.
6. Per far passare l’Italicum il governo Renzi mette la fiducia. Cosa significa? In pratica dice: “questa legge è così buona e giusta che se non passa il mio governo cade. Ci metto la faccia insomma”.
7. Soltanto in due occasioni in precedenza venne messa la fiducia su una legge elettorale: da Mussolini sulla legge Acerbo nel 1923 e da De Gasperi che la mise sulla cosiddetta “legge truffa” nel 1953. Entrambe le leggi servivano per favorire il partito di governo e colpire le opposizioni.
8. L’Italicum viene approvata il 4 maggio 2015. Il 6 maggio il Presidente Mattarella la firma perché non rileva alcun vizio di incostituzionalità.
9. Il 25 gennaio 2017 la Corte Costituzionale boccia gran parte dell’Italicum perché viola una serie di diritti per i cittadini.
10. Nessuno del PD o tra coloro che l’hanno approvata ha la dignità di chiedere scusa. In un paese normale il relatore Fiano si sarebbe dovuto dimettere perchè incapace.
11. Nel giugno scorso arriva in aula una nuova legge elettorale su modello tedesco. E’ una buona legge, non favorisce né sfavorisce nessuno. Proprio per questo il PD, prendendo a pretesto un emendamento sul Trentino Alto-Adige (una semplice norma che voleva applicare questa legge anche in Trentino Alto-Adige, una roba normalissima) fa saltare la legge stessa. Era la loro intenzione iniziale, hanno solo voluto far credere di essere bravi e buoni e di cercare un’intesa con il Movimento 5 Stelle.
12. Settembre 2017, arriva in Parlamento un nuova legge, la chiamano “rosatellum bis”. Il relatore è, ancora una volta, Emanuele Fiano. Questa legge premia le coalizioni (Renzi aveva sempre detto di non volerle) e spinge i partiti a creare decine di liste civetta (Forza Roma, Avanti Lazio, animalisti, pensionati etc etc) per raccattare qualche voto in più. In più permette ai partiti politici di nominarsi i due terzi del Parlamento. Una roba oscena che oltre a colpire il M5S (unica forza politica che non fa alleanze) colpisce il diritto dei cittadini di poter scegliere i propri rappresentanti.
13. Oggi, 10 ottobre 2017, questa legge vergognosa arriva in aula alla Camera e il PD, che non sa controllare i suoi parlamentari, ha chiesto a Gentiloni di mettere la fiducia sulla legge elettorale. Come Mussolini e come Renzi.
Tutto questo fa vomitare. Io l’ho chiamato un “colpo di stato istituzionale” fatto a “norma di legge” da dei fuorilegge! Ci opporremo in ogni modo. Spero che, al di là delle proprie appartenenze politiche, il Popolo italiano sappia reagire
.


REGIONALI SICILIANE.

Mentre Giancarlo Cancelleri procede con la presentazione della squadra per governare la regione Siciliana.
Con metodo e scrupolo oggi presenta
Salvo Corallo, designato assessore regionale delle infrastrutture e della mobilità
.

Salvo Corallo sarà il nostro assessore delle infrastrutture e della mobilità. Sarà un assessore on the road, non solo…

Pubblicato da Giancarlo Cancelleri su Lunedì 9 ottobre 2017


ACCOZZAGLIE NELLA CASTA.

Le altre forze politiche arrancano nella loro melma di ipocrisia.

 


NON CI ARRENDIAMO!! PUBBLICHEREMO TUTTO QUELLO CHE SERVE PER CONTRASTARE QUESTA VERGOGNOSA LEGGE ELETTORALE.

Danilo Toninelli pubblica un video pirata sulla sua pagina e noi ve lo riportiamo. Non si tratta del solito video ufficiale ma di uno sfogo in cui il nostro portavoce cerca di far capire la gravità di questa legge elettorale “Porcellum bis” che vuole mettere con le spalle al muro il M5S dando via libera ad alleanze di ogni genere. I nostri parlamentari stanno portando avanti una dura battaglia perchè ciò non avvenga. Confidiamo nel buon senso e nell’onestà del nostro Presidente Mattarella con il quale Luigi Di Maio ha avuto un incontro privato alcuni giorni fa. Nel frattempo tutti dovremo collaborare a diffondere le dovute informazioni su questa grossa truffa che stanno per mettere in atto non solo a danno del M5S ma di tutti gli onesti cittadini che andranno a votare “ingabbiati” in una scelta obbligata dalla quale non potranno dissociarsi. Questa è la democrazia che per ora viviamo nel Paese….Ma è quello che vogliamo ?

 

***Video pirata***
Volete sapere quanto “Merdellum” sia questo Rosatellum? Ascoltate e diffondete questo video. Quello che dico sembra una barzelletta, ma purtroppo è tutto vero!

Pubblicato da Danilo Toninelli su Sabato 7 ottobre 2017


L’IPOCRESIA DELLA CASTA.

CIRCA 70 PARLAMENTARI ADERISCONO ALLO SCIOPERO DELLA FAME “A STAFFETTA” PER SBLOCCARE LO IUS SOLI.

GRAZIANO DELRIO SI…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Saronno su Venerdì 6 ottobre 2017


IL ROSATELLUM BIS E’ UNA VERA E PROPRIA FRODE ELETTORALE.

VOGLIAMO CHE GLI ELETTORI VENGANO MESSI A CONOSCENZA DEL MECCANISMO DI QUESTA LEGGE CHE SE VENISSE APPROVATA SIGNIFICHEREBBE LA FINE DI UN SOGNO DI DEMOCRAZIA. PURTROPPO LA TRAPPOLA E’ MASCHERATA BENE E SUBDOLAMENTE PORTEREBBE L’ELETTORE A VOTARE INCONSAPEVOLMENTE.
GUARDATE IL VIDEO DI DANILO TONINELLI. INFORMATEVI. LEGGETE. MA SOPRATTUTTO

RIBELLATEVI A QUESTE INFAMIE!!

 

ECCO COSA STANNO FACENDO, STANNO DI NUOVO PRENDENDO IN GIRO GLI ITALIANI!

Il Rosatellum Bis è una frode elettorale, la soglia per le liste in coalizione è allo 0.7 per cento! Un mercato delle vacche a cielo aperto, dove miriade di liste inventate, senza alcun riferimento ai territori, contrattano il loro posticino in paradiso in cambio di una manciata di voti. Se vincono loro, riabituatevi a Mastella ministro della Giustizia con l’1.4 per cento dei voti dei cittadini. Sentite le parole di Danilo Toninelli!

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle su Giovedì 5 ottobre 2017


22 OTTOBRE REFERENDUM PER L’AUTONOMIA DI LOMBARDIA E VENETO.

I QUESITI NON METTONO IN DUBBIO L’UNITA’ NAZIONALE.
NON CHIEDONO L’INDIPENDENZA DELLE DUE REGIONI

IL M5S SOSTIENE LE RAGIONI DEL SI

22 OTTOBRE REFERENDUM PER L’AUTONOMIA DI LOMBARDIA E VENETO.
IL M5S APPOGGIA IL SI.

da il Sole 24 Ore
22 Ottobre…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Saronno su Martedì 3 ottobre 2017


UNA RICOSTRUZIONE COMPLETAMENTE FALSA IN CUI SI AFFERMA CHE IL M5S DIFENDE I VIOLENTI.

” IL GIORNALE ” DI BERLUSCONI ATTACCA IL MOVIMENTO CON UN TITOLO A CARATTERI CUBITALI
< DELINQUENTI A 5 STELLE > SEGUITO DA UNA SERIE DI ASSURDITÀ E FALSITÀ COSTRUITE PER DIFFAMARE IL M5S E CREARE SDEGNO E PSICOSI.
QUESTI SONO I MEZZI CON I QUALI TUTTI I PARTITI CERCANO DI SALVARSI FACENDO PIAZZA PULITA DEI NOSTRI ELETTORI. FACCIAMO GIRARE LE INFORMAZIONI ESATTE E DIFENDIAMOCI DAGLI SCIACALLI !!!

UNA RICOSTRUZIONE COMPLETAMENTE FALSA IN CUI SI AFFERMA CHE IL M5S DIFENDE I VIOLENTI.
” IL GIORNALE ” DI BERLUSCONI…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Saronno su Lunedì 2 ottobre 2017


PIU’ RAPPRESENTANZA PER I LAVORATORI E MENO PRIVILEGI PER I SINDACATI .

+++ PIU’ RAPPRESENTANZA PER I LAVORATORI E MENO PRIVILEGI PER I SINDACATI +++

“Maggiore tutela per i giovani precari e…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Saronno su Domenica 1 ottobre 2017


APPELLO ALL’ONESTA’.


di Alessandro Di Battista
.
Mark Twain diceva: “se votare facesse qualche differenza non ce lo lascerebbero fare

APPELLO ALL’ONESTA’

di Alessandro Di Battista

Mark Twain diceva: “se votare facesse qualche differenza non ce lo…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Saronno su Sabato 30 settembre 2017

ATTENTATO ALLA VOLONTA’ POPOLARE.

Auspichiamo che gli Italiani comprendono che il governo, con la complicità di tutte le forze politiche che lo sostengono, sono i veri nemici dei cittadini onesti.
Il loro scopo è di farci diventare sempre più schiavi e poveri
.

 

ATTENTATO ALLA VOLONTÀ POPOLARE. DIFFONDETE QUESTO VIDEO!

Abbiamo il dovere di raccontarvi quello che sta succedendo qui dentro perché in questi giorni qui si sta decidendo il futuro del Paese e anche del MoVimento 5 Stelle.

Pubblicato da Luigi Di Maio su Venerdì 29 settembre 2017

Perché Renzi, Salvini e soprattutto Berlusconi vogliono il Rosatellum Bis ?

 

Perché Renzi, Salvini e soprattutto Berlusconi vogliono il Rosatellum Bis? Per danneggiare il MoVimento 5 Stelle raccattando voti attraverso coalizioni piene zeppe di liste farlocche. Così sarebbero tutti felici e contenti: la Lega avrebbe più seggi rispetto ai voti presi e Renzi farebbe l’alleanza di governo col condannato in via definitiva per frode fiscale, Berlusconi. Insomma tutti coalizzati contro il M5S. Ma non disperate, perché più si accaniranno contro di noi e più le persone capiranno che è giusto sostenerci. Spiego questo e altro ancora in questa intervista di ieri a Radio Cusano Campus. Buon ascolto…

Pubblicato da Danilo Toninelli su Giovedì 28 settembre 2017


FORZA ITALIA E LEGA NEL CICLONE DEGLI ARRESTI A SEREGNO.
LA ” NDRANGHETA ” DETTA LEGGE IN BRIANZA.
MAFIA E POLITICI ANCORA UNA VOLTA A BRACCETTO ALLA FACCIA DEGLI ITALIANI
.

Un selfie di Salvini col sindaco di Seregno Edoardo Mazza (Forza Italia) fa il giro dei social, Mazza è agli arresti domiciliari con l’accusa di corruzione nella maxi inchiesta sulle infiltrazioni della ” Ndrangheta” in Brianza. Come se non bastasse la Lega vede indagato anche il suo vice sindaco Giacinto Mariani. mentre Mario Mantovani (FI) consigliere regionale, già arrestato due anni fa per corruzione, viene reindagato per la stessa ragione, ma tutto questo non è sufficiente a porre un limite alla disonestà perchè Mantovani proprio questa mattina entra a far parte della Commissione regionale Sanità, come se niente fosse e sotto gli occhi assenti di Maroni, il quale a parole promette cambiamenti e onestà ma nei fatti applica le regole di una politica ben nota, fatta di silenzi, favori e complicità. Nel suo comunicato stampa il M5S regione Lombardia accusa Maroni di “danneggiare l’onorabilità di dieci milioni di lombardi e l’immagine della stessa Regione” accogliendo Mantovani a braccia aperte dopo il suo arresto nel 2015 e il suo nome coinvolto in quasi tutti gli scandali che hanno investito la regione Lombardia.
A Seregno le accuse sono gravissime, si parla di estorsione, corruzione e associazione di stampo mafioso. Gli arresti di questi giorni rappresentano l’ennesimo colpo sferrato al centro destra brianzolo e lombardo. La regione è in mano al malaffare e l’unico modo per uscirne fuori è NON VOTARLI PIU’ !!

 

 

ARRESTATO IL SINDACO DI SEREGNO: MAFIA E POLITICI CONNUBIO CONSOLIDATO!

Svegliarsi la mattina con gli elicotteri dei Carabinieri che ti girano sopra la testa per una retata che porta in galera 21 persone, tra cui il forzista Edoardo Mazza, sindaco di Seregno, la più grande e importante città della provincia di Monza e Brianza, nell’ambito di una maxi inchiesta sulle infiltrazioni della ‘Ndrangheta. Non è la prima volta che succede; gli elicotteri si erano già alzati nel 2010, quella volta nella vicina Desio, per un’altra grande operazione contro la ‘Ndrangheta.

Le accuse sono pesantissime: associazione di tipo mafioso, estorsione, detenzione e porto abusivo di armi, lesioni, danneggiamento (tutti aggravati dal metodo mafioso), associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, corruzione per un atto d’ufficio, abuso d’ufficio, rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio e favoreggiamento personale.
Nel comunicato stampa dei Carabinieri si evince che nel corso delle investigazioni è emersa la figura di un affermato imprenditore edile di Seregno che intratteneva rapporti con importanti esponenti del mondo politico e coltivava frequentazioni, rapporti e scambi reciproci di favori con esponenti della criminalità organizzata, a cui chiedeva interventi per raggiungere i suoi scopi. E’ stato accertato il ruolo determinante avuto dall’uomo d’affari nell’elezione del Sindaco, facendo emergere come il sostegno alla sua candidatura fosse legato al proprio interesse di ottenere la convenzione per realizzare un supermercato nel territorio comunale.

Cemento, mafia e politici a braccetto. Questa è la fotografia della Brianza, non a caso la provincia più cementificata d’Italia. Gli arresti di oggi sono l’ennesimo colpo durissimo alla credibilità della classe politica di centro-destra, in Brianza e in tutta la Lombardia, come dimostra la perquisizione degli uffici dell’ex Vicepresidente della Regione Mario Mantovani che secondo il Gip di Monza era il politico di riferimento dell’imprenditore al centro dell’indagine. Cemento e criminalità organizzata sono un connubio ormai consolidato, così come consolidati da tempo sono gli intrecci con la politica. Ormai non si può più parlare di “infiltrazioni” mafiose nel nostro territorio. La criminalità organizzata, in particolare quella di origine calabrese, è una presenza costante e ha piantato le proprie radici in profondità.

Le responsabilità dei politici sono enormi e l’arresto odierno del sindaco forzista di Seregno ne è solo l’ultima dimostrazione. Politici, imprenditori e uomini d’onore arrestati a Desio nel 2011, a Monza nel 2013, a Seveso nel 2014, a Nova, Desio e Seregno nel 2015, a Carate Brianza e ancora a Desio all’inizio del 2017. Chissà se Salvini si presenterà col megafono a gridare “vergogna!” contro la giunta comunale sostenuta dai suoi uomini.

Nonostante l’enorme lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine, che non finiremo mai di ringraziare, l’Ndrangheta in Brianza continua a portare avanti i suoi sporchi affari grazie ad una classe politica sempre “disponibile”. Mettiamo in atto la legittima difesa dei cittadini: non votiamoli più!

di Gianmarco Corbetta Portavoce MoVimento 5 Stelle Lombardia

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Lombardia su Martedì 26 settembre 2017


LIVORNO NEL CUORE.
SOLIDARIETA’ PER GLI AMICI LIVORNESI. UNA RACCOLTA FONDI CHE NON FINIRA’ NELLE TASCHE SBAGLIATE
.

 

LIVORNO NEL CUORE.
SOLIDARIETA’ PER GLI AMICI LIVORNESI. UNA RACCOLTA FONDI CHE NON FINIRA’ NELLE TASCHE SBAGLIATE.

Dopo il tragico alluvione del 9 e 10 settembre a Livorno si comincia a fare il punto della situazione. Dare numeri certi non è ancora possibile, ma si stimano danni attorno ad un miliardo circa tra le imprese, il piano di rilancio industriale e i danni alle famiglie che hanno perso tutto ciò che avevano. Di Livorno si parla troppo poco e sono passati solo solo 20 giorni dal tremendo alluvione che ha fatto 8 vittime e messo in ginocchio l’intera città. A Rimini il M5S di Saronno ha incontrato i volontari del Meetup livornese che al loro banchetto organizzavano una raccolta fondi per l’alluvione, abbiamo parlato con loro e ci siamo resi conto che ” l’assenza ” è un male grande quasi quanto la tragedia che li ha colpiti. Leggiamo che la Regione Toscana annuncia un provvedimento che prevede misure speciali, ma non sarà sufficiente, occorre molto di più per risollevare la città da un disastro di questa dimensioni. Il Comune di Livorno ha aperto un conto corrente per aiutare chi è in difficoltà
IBAN – IT 02 X 01030 13900 000006800927. Causale ALLUVIONE DI LIVORNO.
Ogni giorno potrete controllare l’aggiornamento delle donazioni sul banner dedicato all’emergenza alluvione nel sito del Comune.
In questi ultimi tempi le notizie sui fondi destinati ai terremotati del Lazio e Abruzzo non ancora giunti a destinazione possono creare dubbi e perplessità in chi volesse partecipare con un contributo ma temesse il ripetersi della situazione, qui però esiste un IBAN del Comune di Livorno, e la tracciabilità dei fondi raccolti. Non possiamo pensare di fermarci di fronte a un bisogno d’aiuto così forte. Anche poco, pochissimo può essere importante per chi lo riceve. Aiutateci a divulgare e a contribuire anche con il vostro impegno.
#m5ssaronno
www.saronno5stelle.it

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Saronno su Giovedì 28 settembre 2017


di Luigi Di Maio

Non ho il compito di cambiare il M5s, ho il compito di cambiare il Paese

“La responsabilità che mi avete affidato è grande, ma tutti insieme ce la possiamo fare perché noi siamo il M5S e non dobbiamo mai dimenticarlo. Porterò avanti il mio ruolo con disciplina e onore. Il nostro sarà il governo della riscossa degli italiani. Formeremo una squadra di governo di cui essere orgogliosi. Gli italiani dovranno scegliere tra vivere e sopravvivere e per vivere dovrà scegliere il Movimento 5 Stelle. Noi siamo stati l’argine all’astensione. Noi non siamo nè di destra nè di sinistra. Sono cosciente del ruolo che mi è stato affidato: non ho il compito di cambiare il M5s, ho il compito di cambiare il Paese. Il Movimento 5 Stelle formerà una squadra di governo di cui essere orgogliosi per la prima volta nella storia di questo Paese. Noi abbiamo salvato la costituzione due volte. Senza il Movimento 5 Stelle oggi non esisterebbero politici che rinunciano al vitalizio come Giancarlo Cancelleri e tutti noi che siamo qui. Gli ultimi 5 anni senza di noi? Probabilmente una buona parte di voi starebbe all’estero. Noi siamo stati un’argine all’astensione, a coloro che non volevano più partecipare. Un progetto che non è né di destra né di sinistra ma mette al centro idee di buonsenso. Il Movimento 5 Stelle imparerà dagli errori commessi nel corso di questi quasi 5 anni e che proseguirà il suo percorso di crescita. Faremo tesoro di errori fatti in questi anni per essere ancora migliori. Non dobbiamo vergognarci del nostro percorso. Siamo la prima forza politica del Paese”.


FACCIAMO CHIAREZZA SULLE REGIONALI IN SICILIA.
IL CAOS CHE STANNO CREANDO I MEDIA E GLI AVVERSARI POLITICI MIRA SOLTANTO A DISTOGLIERE IL LETTORE DAL VOTO AL M5S. INFORMATEVI, LEGGETE, DOCUMENTATEVI….MA SOPRATTUTTO NON CADETE IN TRAPPOLA PERCHE’ E’ QUELLO CHE VOGLIONO PER LASCIARE ANCORA LA SICILIA NELLE LORO MANI !

 

La prima cosa che faccio, se sarò eletto presidente, sarà quella di tagliare gli stipendi dei deputati regionali e di abolire i vitalizi degli ex deputati regionali.
Valgono 17 milioni di euro.
Con quei soldi voglio farci un fondo per dare un aiuto alle giovani donne lavoratrici autonome. Una lavoratrice, troppo spesso purtroppo, deve rinuncia a diventare madre perché non può lasciare il proprio lavoro. Una cosa profondamente ingiusta, oltre che incivile, per una regione come la nostra. Quindi metteremo quei soldi al servizio di queste lavoratrici e di tutte quelle persone bisognose.
Il 5 novembre, #SceglieteilFuturo!

Pubblicato da Giancarlo Cancelleri su Mercoledì 20 settembre 2017

 

di Ignazio Corrao

Vorrei ricordare un paio di cose a tutti. La prima cosa è di natura tecnica, ossia che le “primarie” non sono un obbligo di legge ma una facoltà, democratica, esercitata nelle elezioni regionali siciliane solo ed esclusivamente dal M5S. Nessuno ha speso una singola parola e ha fatto casi mediatici sulla totale e squallida ASSENZA DI DEMOCRAZIA in tutti gli altri concorrenti, sul modo in cui vengono composte le liste di Musumeci, di Micari o del democraticissimo Fava (che anche loro, come candidati presidenti, non sono stati scelti da nessun iscritto ma sono frutto di accordi di segreterie).
Come vengono scelti i loro candidati ve lo dico io e vi chiedo di ricordarlo a tutti: le (numerose) liste di tutti i candidati vengono realizzate con la squallida logica del “quanti voti porta”.
Assistiamo ad una continua transumanza da sinistra a destra, che va avanti nel silenzio generale. Tutto viene scelto sulla base di accordi, promesse, spartizione di potere e di poltrone. Tutto. Anche il giorno dopo le elezioni continuerà la transumanza dentro l’Assemblea regionale siciliana a seconda della convenienza del momento.
Il popolo della destra e della sinistra di questa situazione si indigna? Qualche tesserato fa ricorso per non aver potuto partecipare? Qualcuno crea casi mediatici?
No, a tutti va benissimo così.
Il M5S invece è l’unico che ha scelto i suoi 62 candidati all’Assemblea (una sola lista, non le liste della spesa come gli altri) e il candidato Presidente tra “cittadini normali” in una consultazione tra gli iscritti.
La potete girare come vi pare ma la sostanza non cambia, l’unica lista ad essere stata composta con delle primarie tra cittadini normali, in un panorama politico a dir poco squallido, è anche l’unica lista ad essere attaccata, e a me sinceramente mi girano fortissimamente le p….
Di cosa parlano i giornali e le TV? Del fatto che gli altri fanno tutto sotto banco e di nascosto? No, ma di come devono essere fatte le primarie del M5S e che dobbiamo candidare nella nostra unica lista i nostri oppositori.
La seconda cosa è invece di natura teorica o filosofica. Ma voi vi vorreste mai candidare con un partito di cui non condividete nulla? Perché dovrei voler candidarmi con qualcosa che schifo e che attacco sempre pubblicamente? Fareste ricorso se casa pound o rifondazione comunista vi escludono dalle loro liste?
A me sembra che il tema della democrazia interna non interessa minimamente o addirittura non esista quando riguarda gli altri mentre diventa centralissimo solo se riguarda il metodo di scelta del M5S.
Ritengo totalmente assurdo che una persona che detesta e attacca di continuo un determinato partito o movimento (ad esempio Saviano con noi) voglia candidarsi con quel partito o movimento oppure pretenda che un giudice (come è accaduto con il ricorso da parte di uno che fa parte di un gruppetto che ci attacca di continuo) gli conceda di far parte di una lista regionale che rappresenta un progetto ed una speranza per un intero popolo.
Come disse allora il profeta Fassino, la democrazia consente a chiunque di raggruppare delle persone con idee simili (o senza idee come la gran parte di chi ci attacca), creare il proprio partito politico, raccogliere delle firme (autentiche), partecipare alle elezioni e fare il protagonista se se ne hanno le capacità, troppo facile cercare visibilità sul lavoro altrui senza aver mai fatto o dimostrato nulla.
Per quale oscura ragione delle persone che passano le proprie giornate ad attaccare e schernire il M5S devono pretendere di candidarsi con quel simbolo che tanto disprezzano?
C’è un detto che dice “dagli amici mi guardi Dio, che dai nemici mi guardo io”.
Noi sapevamo benissimo che la battaglia che abbiamo davanti sarebbe stata durissima, perché oltre a degli avversari che dispongono di un sistema tentacolare e devastante dovevamo guardarci anche dal fuoco amico, il fuoco dei tanti individualisti (quelli che il M5S è bellissimo se ci sono loro davanti altrimenti fa schifo tutto), quelli che vanno sempre contro a prescindere (a meno che non sono loro le prime donne), il fuoco di quelli che a parole vorrebbero cambiare la propria terra e chiudere con il passato ma che in pratica, cercando di ostacolare qualsiasi reale cambiamento, sono gli alleati più efficaci del vecchio sistema.
Lo sapevamo allora e lo sappiamo ora, per questo andiamo avanti sempre più convinti, chiedendo a tutta la gente onesta e di buona volontà di darci una mano. Il 5 novembre è una occasione di riscatto per un intero popolo, quello siciliano.
Qui c’è da remare con tutte le nostre forze nella stessa direzione. Se non facciamo di tutto per cogliere l’opportunità di cambiare tutto con Giancarlo Cancelleri Presidente il giorno dopo avremo sempre gli stessi al potere e ci mangeremo le mani.
P.s. Resto fedele ai principi del V-day, per me tutta sta gente al servizio di questo sistema marcio, anche quelli che lo sono inconsapevolmente (il che è ancora più grave) se ne devono andare tutti dritti affanc…
Per aspera ad Astra


IL GIGANTE DA ABBATTERE

IL M5S…..IL GIGANTE DA ABBATTERE!

Ce la stanno mettendo tutta per neutralizzare la forza politica al primo posto in…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Saronno su Martedì 19 settembre 2017


In questo post Alessandro Di Battista, come tutti i portavoce del MoVimento 5 Stelle, esprime lo spirito di questa Comunità. Seppur importante il carisma delle persone per noi è fondamentale condividere il programma di Governo dove le linee guida sono decise da noi cittadini. Trovare, insieme, soluzioni per governare il paese in favore di ogni persona che vive in Italia. La figura di Premier rimane la stessa di ogni portavoce, cittadino nelle Istituzioni. Ogni cittadino è un collaboratore del futuro Premier. Aiutiamolo a far uscire questo paese dal torpore. Riprendiamoci la nostra Sovranità.

Ho deciso di non candidarmi a Premier del Movimento 5 Stelle. Le ragioni le spiegherò durante il mio intervento sabato…

Pubblicato da Alessandro Di Battista su Lunedì 18 settembre 2017

 


LA LEGA NORD DA
I NUMERI

LA LEGA NORD DA I NUMERI: DICHIARA FINANZIAMENTI PER 26 MILIONI, POI NE STANZIA SOLO 26 MILA!

Incredibile! Il Sottosegretario ai rapporti con il Consiglio regionale Ugo Parolo, rispondendo alla mozione #M5S di Paola Macchi Regione Lombardia che chiedeva interventi per la sicurezza del Lago Maggiore, aveva dichiarato in aula un finanziamento di 26 MILIONI, peccato che poi nella delibera della giunta sono diventati 26 MILA! ⇨ https://goo.gl/2gE5YJ

Signori, questa è la Lega Nord. Prendere in giro i cittadini è una sua prerogativa. Ricordatevelo quando tra qualche mese sarete chiamati alle urne. Fate circolare questo video per favore.

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Lombardia su Giovedì 14 settembre 2017


ELEZIONI SICILIANE

Se noi riusciamo a risolvere i problemi della Sicilia, riuscir…

Se noi riusciamo a risolvere i problemi della Sicilia, riusciremo a risolvere i problemi dell’Italia.

Pubblicato da Daniela Aiuto su Martedì 12 settembre 2017


22 OTTOBRE REFERENDUM IN LOMBARDIA.
VOTIAMO ” SI ” PER GESTIRE MEGLIO LE NOSTRE RISORSE IN REGIONE
.

22 OTTOBRE REFERENDUM IN LOMBARDIA.
VOTIAMO ” SI ” PER GESTIRE MEGLIO LE NOSTRE RISORSE IN REGIONE.

Scaricate il volantino del REFERENDUM:

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Saronno su Lunedì 4 settembre 2017

Info grafica


ELEZIONI REGIONALI SICILIA…….IMPOSSIBILE NON PARLARNE.

La parte migliore di questa campagna elettorale ce l’hanno…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle Saronno su Venerdì 1 settembre 2017


 

filodiretto@saronno5stelle.it

Dettagli

SPRECO RISORSE

Consiglio Comunale

Dettagli

BILANCIO TRASPARENTE

Impari illustra con un video


Se gli Elettori lo Vorranno

Se gli elettori lo vorranno, raccoglieremo la grande sfida di cambiare, questa volta davvero, il nostro Paese. Luigi ...

Alessandro Di Battista

IL M5S SARONNO IERI IN UNA PIAZZA GREMITA A VARESE AD APPLAUDIRE ALESSANDRO DI BATTISTA. Ieri 17 febbraio in p.zza P ...


Cosa Accade a Saronno?

Palazzone via Pusterla

Giovedì 26 gennaio abbiamo provveduto a consegnare all’ufficio protocollo del Comune le nostre osservazioni relative ...